La fava: origine e simbolismi

Il rapporto che l’uomo instaura con il cibo non è mai stato solo il soddisfacimento di un bisogno primario, ma anche un forte espediente culturale intriso di sapori, odori, colori e piaceri dei sensi. Alla cultura del cibo appartengono simbologie, credenze, riti e consuetudini che raccontano ampi squarci di vita privata e collettiva. In occasione della festa di San Marco Evangelista, a Baucina, un piccolo paese della provincia di Palermo, gli abitanti preparano succulenti prime portate in cui spicca un legume: la fava.

La fava

Etimologia

La fava o Vicia Faba è una leguminosa della sottofamiglia delle Papilionacee. È detta anche «la carne dei poveri», in quanto in passato insieme alle lenticchie, ai ceci e agli altri legumi imbandiva le mense dei contadini, sostituendo l’apporto proteico della carne. Un noto detto popolare, infatti, recita «favi e pisieddi a li puvirieddi», ovvero fave e piselli ai poverelli. Questo legume è ricco di proteine, ferro, fibre e sali minerali; inoltre se posto con pressione su una ferita, funge da emostatico.

Continue reading